Podcast: “il vostro è culo, la mia è classe” speciale Europa

IlMalpensante.com e Coumbeat Radio dell’amico Bob Sinisi decidono di collaborare e da oggi saranno resi disponibili alcuni contenuti in forma di podcast. Un modo diverso di affrontare l’argomento sport, lasciandovi la possibilità di ascoltarlo con calma, mentre il testo sarà interamente reso disponibile in seguito.

Cominciamo con il nostro decano, l’eccellenza del giornalismo nostrano, colui che osserva da un orizzonte privilegiato e che racconta le cose con la visuale corretta di chi sa e comprende più di tutti quanti: Mario Mimmo Sofferti Piangimonti.

Coumbeat Radio la potete trovare su Facebook, oppure sulla pagina Spreaker.com.

Segui ilMalpensante.com su Twitter e su Facebook!

 

 

IL CALCIO ITALIANO DOPO LE COPPE

30 Settembre 2016. Di Mario Mimmo Sofferti Piangimonti, il decano.

Turno infrasettimanale di confronto europeo che, finisse oggi la Champions league, consegnerebbe idealmente come due stagioni fa il trofeo a una straripante Juventus (nessuno nel torneo ha vinto con quattro gol di scarto, con in più anche il primo posto assoluto tra le squadre che hanno ospitato nel millennio in corso una olimpiade invernale) lasciando le altre incompiute big impegnate perlopiù in futili pareggi a inseguire – tranne lo Utd della ex coppia interista Mourinho Ibrahimovic, impegnati altrove: i torinesi passeggiano infatti senza affanni a Zagabria, di fatto cantera interista bis, da cui i manager nerazzurri hanno pescato negli ultimi anni, ci si consenta la citazione, tanti Culovic.
Inter, non ti vergogni? Voto 4 (come i gol della Juve)…

Nerazzurri che comunque in campo riscattano le problematiche societarie – Fininvest insegna come si governano i cambiamenti epocali, senza compare enciclopedie dal primo che passa, ma scrivendole. Passati da una proprietà di matrice islamica alla Cina comunista, De Boer e alunni si recano a Praga per la Europa League schierando la formazione di ex calciatori “Inter Forever“, guidati dal vetusto Palacio ben calato nel ruolo, fornendo un simbolico risarcimento per la Primavera stroncata nel sessantotto dai tank sovietici. Voto: 6 politico. Senza vergogna.

Interessante, tornando alla coppa con le orecchie, il cammino del Napoli, che gioca a poker contro l’ex inter Julio Cesar deridendo una difesa fragile proprio sotto gli occhi di alcuni 007 nerazzurri presenti per osservare le solite esotiche carneadi venute a lezione alla scuola di Coverciano: dettagli per chi considera l’italianità un peso. Inter, non ti vergogni? Voto 4, come i gol presi dal portiere brasiliano.

Concludiamo con le altre in EL: bene la Roma, che segna gol come le candeline sulla torta di Totti, e la Fiorentina, guidata dal folletto Zarate, scartato troppo in fretta dal nostro calcio. Così così il Sassuolo, che però ha trattenuto Berardi e il suo bingo lo ha già così vinto, rimanendo comunque in partita fino alla fine nonostante tre reti subite dopo un’ora, contrariamente ad altri pur sotto di un solo gol a venti minuti dalla fine. Inter, non ti vergogni? Voto 4 per il danno al ranking, come i punti di inglesi e israeliani nel suo girone.

Benissimo infine il Milan, che festeggia insieme al suo Presidente più titolato al mondo un’altra giornata senza subire gol, filotto che al momento non ha eguali in Europa.

Segui ilMalpensante.com su Twitter e su Facebook!

Loading Disqus Comments ...