Esempio di grandissima prostituzione intellectuale

Chi ci legge sa del nostro impegno, da anni, contro certo modo di fare informazione, quella stessa che José Mourinho definì “prostituzione intellectuale”. A dire il vero non è una battaglia né semplice né tantomeno fruttuosa, se è vero, come è vero, che alla fine molti tifosi interisti “cadono” in quella rete: quella della “propaganda”, ovvero quello che Gobbels definiva come “un’arte, e da tale non ha bisogno di rispettare la verità”.

“Che cosa è la verità?”, domanda straordinaria, tra le più straordinarie mai partorite, ma che oggi perde persino valore perché nel nostro mondo hi-tech, fatto di social network, di informazioni rapide, veloci, frettolose, ci fermiamo soltanto alle apparenze, ai titoli, al simulacro della notizia: la domanda oggi dovrebbe essere “a chi interessa la verità?”.

A chi interessa? A pochi, l’importante è che quel che leggiamo si conformi ai nostri pensieri, in una inversione dei ruoli tra pensiero e lettura/riflessione.

L’Inter oggi può schierare Ranocchia, Eder, Candreva, Santon e D’Ambrosio, potrebbe persino giocare il recuperato Andreolli, anche se crediamo non abbia chance. Sono pochi? Sono tanti? Importa poco. Fosse per me, avrei 23 stranieri e “fanculo” a questa nazionale dominata da criteri che c’entrano poco col lato calcistico, sponsorizzata dalla Fiat e che ha un branco di tifosi idioti che fischiano gli inni avversari e si dilettano, grandi e piccini, a insultare l’avversario e gridare “merda” al rinvio del portiere. No grazie.

Alcuni di questi sono lì per scelta, alcuni ci sono per necessità

Il Milan può schierarne qualcuno in più, anche qui, alcuni per scelta, altri per necessità (o vogliamo dimenticare che Berlusconi non voleva più spendere?).

Ma non è questo il punto.

Qual è il punto? È questo:

Milan Juventus 6-3

Donnarumma; Abate Paletta Romagnoli De Sciglio; Kucka Locatelli Bonaventura; Suso Bacca Niang

Buffon; Barzagli Bonucci Benatia Dani Alves Khedira Hernanes Pjanic Alex Sandro; Dybala Higuain

(facciamo finta di dimenticare il mercato bianconero: Pjaca Higuain Pjanic Dani Alves Benatia  Cuadrado).

Napoli Milan: 0-6

Reina; Hysaj Albiol Koulibaly Ghoulam; Allan Jorginho Hamsik; Callejon, Milik, Mertens.

Donnarumma; Abate Gomez Romagnoli De Sciglio; Kucka Montolivo Bonaventura; Suso Bacca Niang

Milan Udinese 7-0

Donnarumma; Abate Paletta Romagnoli Antonelli; Poli Montolivo Sosa; Suso, Bacca, Bonaventura

Karnezis; Widmer Danilo Felipe Armero; Badu Kums Hallfredsson; De Paul Thereau Zapata

Ci sarà il derby domenica, il Milan potrebbe schierare 8 italiani, l’Inter 6, compreso Andreolli: d’altra parte parliamo di potenzialità, vedremo poi che verità ci racconteranno i fatti.

Già, la verità. A chi interessa la verità?

Avete letto qualcosa riguardo a Udinese, Juventus e Napoli in relazione agli italiani? Niente, zero. Eppure oggi gli viene la frégola a quell di Sky:

E perché non 11 a 0, o 81 a -151? Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità.

Prostituzione intellectuale: a chi interessa la verità? L’importante è inseguire il proprio scopo e sperare (in realtà lo sanno già) che in molti “cadano” nella rete, non importa quale squadra tifino, perché tanto l’importante è che la notizia somigli a qualcosa che a loro piace e che già pensano: che poi non sia la verità, a chi importa?

Non importa, crediamo, neanche a quelli che, dentro l’Inter, per mesi hanno foraggiato questa marmaglia, lasciando che spalassero merda sui colori nerazzurri.

 

Loading Disqus Comments ...