Chi vincerà gli Australian Open?

Fossimo la Gazzetta, probabilmente avremmo titolato AUSTRAGE!!!, ma il cattivo gusto lo lasciamo volentieri ai nostri amiconi rosei.

Strage però è stata, con Novak Djokovič eliminato al secondo turno da Dennis Istomin e Andy Murray che non ci ha capito proprio nulla con l’anacronistico serve and volley di Mischa Zverev (fratello maggiore del diciannovenne fenomeno Alexander) che è riuscito a scendere a rete 118 volte — numeri da Wimbledon d’altri tempi.

Quindi, con i primi due della classifica ATP fuori dal tabellone (non accadeva da tempo immemore), i quarti di finale diventano incredibilmente più interessanti.

Andiamo a presentare gli incontri che si svolgeranno tra domani e dopodomani, valutando anche — opinioni personali, ovviamente — l’interesse e la spettacolarità dei singoli match e anche i pronostici in percentuale.

Roger Federer

Mischa Zverev (GER) vs Roger Federer (SVI, 17)

Interesse del match: 90/100

Probabilmente il più bello tra gli incontri in tabellone — a patto che Zverev non si faccia prendere dal “timor panico” di giocare contro quello che è dichiaratamente il suo idolo e eviti, per esempio, la prestazione della loro ultima sfida, terminata 6-0 6-0 per Federer sull’erba di Halle. Il serve and volley esibito da Zverev contro Murray è stato spettacolare — e ci ha strappato qualche lacrimuccia di nostalgia.

Dall’altra parte della rete, un Roger Federer che sembra ritrovato e, quindi, per DNA e noblesse, propenso a offrire spettacolo. Pur con la testa di serie #17 — la più bassa da quando andava, credo, ancora alle elementari — Roger ha superato Kei Nishikori al quinto set, indice di una forma fisica ritrovata che non può che farci ben sperare per il prosieguo della stagione.

Pronostico: Zverev 40% Federer 60%

Stan Wawrinka

Stan Wawrinka (SVI, 4) vs Jo-Wilfried Tsonga (FRA, 12)

Interesse del match: ??/100

Un quarto di finale che può essere bellissimo oppure finire in tre set senza offrire emozione alcuna. Tutto dipende da due tra i tennisti più “umorali” del circuito, che se sono in giornata riescono a compiere qualsasi impresa, ma se si svegliano con la luna storta sono capaci di offrire spettacoli disperanti. Speriamo bene.

Wawrinka (già vincitore di tre titoli slam in carriera) viene da una vittoria in tre tie-break (esatto, 7-6 7-6 7-6) contro il nostro Andreas Seppi, un match che non ha dato alcuna indicazione su cosa possiamo aspettarci in campo da Stan the Man.

Tsonga, dal canto suo, ha avuto un tabellone più agevole, incontrando prima lo statunitense Jack Sock (che sembra in involuzione rispetto alle ultime due stagioni) e poi il sorprendente britannico Daniel Evans, e quindi rimane ancora un’incognita contro avversari più quotati.

Pronostico: Wawrinka 55% Tsonga 45%

Rafael Nadal

Rafa Nadal (SPA, 9) vs Milos Raonic (CAN, 3)

Interesse del match: 80/100

Milos Raonic è rimasto il giocatore in gara con la testa di serie più alta (#3) e, dopo aver superato Gilles Simon e Roberto Bautista-Agut entrambi in quattro set, a mio parere non si presenta al massimo della forma. D’altra parte, ha un servizio talmente devastante che, con quello soltanto, riesce a sopperire a qualsiasi altra lacuna. Non sono un amante del gioco di Raonic, purtroppo, ma è un gioco che paga, e molto, e anche al di là dei meriti del giocatore.

Di fronte Raonic avrà Rafa Nadal che, dopo un anno assai travagliato, sembra aver ritrovato una forma fisica accettabile e, soprattutto, una forma mentis che si avvicina a quella dei tempi d’oro. La vittoria al quinto set con l’astro nascente Alexander Zverev (segnatevelo: sarà il futuro #1) e quella in quattro set contro Gael Monfils sono state prove convincenti, in cui Nadal ha esibito a tratti il gioco devastante che l’ha sempre contraddistinto.

Il quarto con Raonic, purtroppo, si giocherà esclusivamente sui turni di servizio del cannoniere canadese: Nadal, per vincere, dovrà tenere obbligatoriamente i suoi turni di servizio e sperare di piazzare un paio di zampate o nei tie-break o in occasione di — eventuali — passaggi a vuoto di Raonic.

Insomma: se si giocherà a tennis, Nadal avrà qualche chance; se si tirerà a colpi di cannone, Raonic è il favorito d’obbligo.

Pronostico: Raonic 60% Nadal 40%

Grigor Dimitrov

Grigor Dimitrov (BUL, 15) vs David Goffin (BEL, 11)

Interesse del match 85/100

Dimitrov, da quando ha interrotto la sua relazione con Maria Sharapova, sembra rinato. Tutta la classe che aveva dimostrato nei primi anni è tornata come per magia, dopo due anni in cui aveva seguito più o meno le orme irritanti e incomprensibili di un Fognini qualsiasi. Fino a questo momento, Dimitrov è il giocatore che ha espresso il miglior tennis visto in questi Australian Open. È vero, ha evitato la bomba-Djokovič negli ottavi — superando Istomin, il killer di Djokovič, in quattro set (e, nel turno precedente, Richard Gasquet in tre) — ma al momento è il mio favorito per la vittoria finale.

Dal canto suo, David Goffin, belga del tutto privo del physique du role, continua a stupire: non ultima la sua vittoria agli ottavi contro l’altro giovane fenomeno del circuito, quel Dominic Thiem destinato a entrare stabilmente nei Top Five (e restarci pure per un bel pezzo).

Ciò nonostante, contro questo Dimitrov, non vedo come il belga possa sperare di raggiungere la semifinale.

Pronostico: Dimitrov 80% Goffin 20%

Sognando una finale da urlo…

Speculando (e sognando)…

Potremmo anche spingerci a capire cosa potrebbe accadere da qui alla fine, visto che gli accoppiamenti già si conoscono.

Dimitrov, in semifinale, dovrebbe — in teoria — trovare Raonic. Se fosse così, il bulgaro a mio parere avrebbe già quasi staccato il biglietto per la finale. Ma, se invece di Raonic dovesse essere Nadal a passare il turno, il discorso cambierebbe: Rafa ha tutte le armi per mettere in difficoltà Dimitrov, e la semifinale sarebbe molto più equilibrata.

Nella parte alta del tabellone, la più probabile è una semifinale tutta svizzera tra Federer e Wawrinka, dall’esito molto incerto ma — e forse è il cuore che parla — con una leggera preferenza per Roger.

Detto che, a mio parere, la finale più probabile rimane quella tra Dimitrov e Wawrinka, le speculazioni di cui sopra ci porterebbero — ma qui siamo al sogno… anzi, al sogno erotico, almeno per chi vi scrive — a una possibile finale slam tra…

… no, credetemi, quasi non riesco a dirlo.

Tra Rafa Nadal e Roger Federer.

Se ciò accadesse, potrei già dichiarare completo, soddisfatto e incartato con tanto di ciliegina il mio 2017 di appassionato di tennis.

Loading Disqus Comments ...