Inter e interisti: buon 2018, ce lo meritiamo!

Buon 2018, mia cara Inter.

Lo so, è stato un anno un po’ strano, condito da delusioni cocenti, in cui è terminata una delle peggiori stagioni di cui io serbo memoria… e non soltanto per il lato sportivo magro, magrissimo.

Non è finito granché, a dire il vero. Dicembre ci ha regalato 5 punti in 5 partite, anche se due di questi (Juventus e Lazio) pesano e peseranno tantissimo nell’economia di tutta la stagione.

Così come peserà l’uscita dalla Coppa Italia contro il Milan, sconfitta bruciante perché erano i rossoneri… altrimenti l’avremmo digerita un po’ meglio.

Seguici su Twitter:

È stato un anno difficile anche perché il mercato estivo ha creato fazioni, attriti tra tifosi, discussioni infinite e tante incomprensioni che fortunatamente sono rimaste tra noi, soprattutto sui social. È stato difficile perché tra fair play finanziario e “blocco cinese” ci è venuta a mancare quella scintilla a cui noi interisti sembra siamo davvero affezionati. Anche se poi non accende nulla di nulla.

Ti ho già fatto il mio vero augurio, ovvero che questo potesse essere il tuo primo vero “anno zero” dal Triplete in poi: perché troppi anni si sono affastellati uno sopra l’altro senza però dare a questa squadra una base solida per potere cambiare davvero, darsi una prospettiva, una speranza.

L’Inter e il suo 7° anno zero: è la volta buona?

La speranza è che il 2017 sia “il Pietro” della nuova Inter. Ricordo ancora la sensazione che ho avuto quando nell’Inter arrivarono i Veron e i Cambiasso, i Julio Cesar e i Samuel, i Figo e i Maicon. Qualcuno (Figo) era già grande, grandissimo di suo, altri venivano da stagioni altalenanti e cacciati via dalle loro squadre come reietti; altri ancora erano perfetti sconosciuti o quasi.

Ci sono voluti 4-5 anni per costruire qualcosa di solidissimo su quella base, scudetti post Calciopoli a parte. Perché nel calcio di oggi è quasi impossibile improvvisare qualcosa, e anche il Real Madrid ha dovuto aspettare 4 anni dall’acquisto di Cristiano Ronaldo per portare a casa l’ennesima Champions League.

E ti auguro che lo capiscano tutti i tifosi che per arrivare ai risultati è necessario fare strada, che non esistono percorsi semplici e immediati. Perché se costruisci bene per un anno o due e ti dai continuità, questa te la ritrovi nei successivi: la competitività non è improvvisazione. O almeno non più: quello era il morattismo che oggi non può esserci più.

Auguri

Il 2017, invece, per ilMalpensante.com è stato davvero un buon anno. Per qualche mese ammetto che l’avventura ha rischiato di chiudersi molto prima del previsto per tante ragioni di tipo personale: poi il sostegno dei lettori, l’interazione costante, l’arrivo di tantissimi feedback (non tutti positivi eh, ma erano “di prospettiva”) mi hanno aiutato a superare il momento e rilanciare con la nuova stagione, dove sito e social sono cresciuti esponenzialmente.

Non si può dire diversamente che con un sincerissimo “grazie”.

Ovviamente ilMalpensante.com ha sempre bisogno di Voi, delle visite ai nostri sponsor, delle Vostre condivisioni, del Vostro apprezzamento e della Vostra continua e costante interazione, che per me è assolutamente fondamentale per mille ragioni: perché mi serve da stimolo, perché credo che non si possa scrivere online senza entrare in contatto con chi ti legge… e perché ho imparato a conoscere belle persone che non avrei conosciuto altrimenti. E poi perché ho più probabilità a trovare buone idee leggendo in giro piuttosto che nella mia testa…

 

 

Il 2018 sarà un anno di sfide nuove per noi e per l’Inter.

Ecco, se sei arrivato a leggere fin qui ti meriti un augurio.

Inter, interisti…

Io ti auguro e ci auguro un 2018 che finalmente ti regali e ci regali tutte le cose belle che tu meriti e noi ci meritiamo. Ma non voglio fare l’ingordo, non voglio pensare che debba essere per forza un trofeo: mi basta, per oggi, sapere che quest’anno abbiamo costruito bene, che quest’anno lo vedremo in futuro come l’anno della svolta perché davvero qualcosa è cambiato.

Buon 2018 a tutti.

Esthia immobiliare
Un augurio speciale a un sostenitore speciale de ilMalpensante.com!
Loading Disqus Comments ...