Plusvalenza e cessione di Pogba: verità svelata

Tanto tuonò che… piovigginò. Eravamo rimasti che la Juventus avrebbe ceduto Pogba a non meno di 123 milioni di euro, a cui si sarebbero aggiunti gli oneri accessori, il valore da corrispondere alle ex squadre nonché alla maxi-commissione per Mino Raiola (circa il 25%). La Gazzetta dello Sport tuonava:

Pogba juventus prezzo manchester united plulsvalenza.jpg

Avete letto bene: ben 160 milioni li voleva dal Real Madrid, citando Marca come fonte. In realtà abbiamo già imparato il sistema: io invento la notizia, il giornale straniero X la riporta, io poi riporto la notizia di X fingendo di non saperne nulla.

La verità è piuttosto diversa, e non di poco. Perché una cosa è dire “123 milioni di euro alla Juventus”, un’altra è dire 72,6 milioni di euro. Sì, avete letto bene: settantadue virgola sei milioni di euro. E non è ilMalpensante.com a inventarsi la cifra, bensì la Juventus stessa a darne notizia sul sito ufficiale:

comunicato ufficiale juventus pogba manchester plusvalenza.jpg

Lo screenshot è ufficiale dal sito della Juventus: lo conserviamo per la storia. Precisiamo: la Juventus iscriverà a bilancio la cifra di 104 milioni perché è quello che riceve dal Manchester United. Solo che, invece di essere il Manchester United a pagare la commissione a Raiola, lo fa la Juventus: il netto incassato dalla Juventus coincide sostanzialmente (la differenza dipende da quanto è rimasto a bilancio da ammortizzare) con quello che chiamano “effetto economico positivo”.

Non è per nulla, come ci hanno raccontato, la “plusvalenza del secolo”, “l’affare della storia” e tutte le iperboli che abbiamo letto in giro per mesi e mesi e mesi: dopo che il suo agente (e figuriamoci) lo paragonò alla Gioconda, così si sono adeguati tutti i media schienati alle esigenze del potente di turno.

pogba affare del secolo?

pogba plusvalenza

La plusvalenza del secolo non la fa la Juventus, la fa il Napoli. Sì, esattamente: il Napoli con Higuain. Sì, esatto: Higuain, il calciatore acquistato dalla Juventus. La Juventus “fa fare” la plusvalenza più alta di sempre: siamo attorno agli 80 milioni (sarebbero stati poco di più più se la clausola di 94 e spicci fosse stata pagata per intero).

A fare l’affare è praticamente solo Mino Raiola: dovrebbero essere circa 25 milioni. A pagarglieli è proprio la Juventus, anche per evitare che si configurasse una third party ownership malvista dalla Fifa e dalla Uefa, anche se Pogba non sarebbe comunque rientrato nella casistica: sono bandite solo dal 1° maggio 2015.

Altro record storico  con la Juventus dal lato sbagliato della medaglia.

UPDATE (10/08/2016)

Anticipiamo un po’ un argomento che approfondiremo nei prossimi giorni, ma dobbiamo fare una rettifica alle informazioni di cui sopra. Analizzando, infatti, alcuni movimenti di mercato del recente passato possiamo dire non solo che Pogba non è la più grande plusvalenza della storia (lo è come prezzo complessivo, certo), ma non è neanche tra le prime tre.
Dedicheremo un articolo a parte ma possiamo già svelarne i nomi: Gareth Bale, Cristiano Ronaldo, Neymar, Higuain.

POGBA TORNATO UMANO

Già da ieri (ieri, esatto) è cominciato il balletto dello “scarica-Pogba”: Sport Mediaset faceva improvvisamente notare i gusti di Pogba sulla capigliatura e, soprattutto, il sarcasmo sulla “sobrietà” dell’auto con cui il francese si è presentato a Manchester. Pogba, improvvisamente tornato normale anche per Tuttosport: l’articolo ritagliato è un esempio altissimo di cerchiobottismo straordinario all’italiana.

Tuttosport Pogba

Avete letto bene: Pogba improvvisamente reso umano dal peso delle responsabilità e tirato su solo grazie alla serenità straordinaria dell’ambiente juventino, dello spogliatoio così umano, così buono. Dovrete abituarvi: da adesso in poi ha smesso di essere la Gioconda, ha smesso di essere il migliore dell’universo: da oggi è tornato umano e, anzi, ne approfitteranno per denigrarlo appena possibile, dicendo che il vero affare lo ha fatto la Juventus. Dimenticandosi di quante volte in bianconero è stato incostante, poco incisivo se non proprio dannoso.

ALL IN SUL TRIPLETE

La Juventus, invece, ha preso Gonzalo Higuain per una novantina di milioni. Regalando, ripetiamo, la più grande plusvalenza della storia al Napoli di De Laurentiis… e nessuno che si congratula con il presidente napoletano, che meriterebbe una medaglia al valore. No, lui è da mettere in croce per avere ceduto Higuain.

higuain sovrappeso.jpg
(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

La Juventus paga Higuain in questo modo: il netto che resta di Pogba + 17,4 milioni di euro.
Il calciatore argentino sarà iscritto a bilancio per 90 milioni cifra da dividere in 5 anni: ammortamento di 18 milioni di euro l’anno con ingaggio di 15 milioni lordi più i diritti di immagine. Significa un costo secco di 35 milioni circa l’anno per 5 anni.
Oltre 175 milioni per un giocatore di quasi 29 anni che la Juventus dovrà tenere quasi forzatamente per tutti e cinque gli anni per non iscrivere una minusvalenza quasi certa a bilancio, ovvero fino a quando non avrà 34 anni. La Juventus ha portato, nel 2015, la somma complessiva tra ingaggi e ammortamenti a più di 190 milioni (vedi articolo di Marco Bellinazzo sul Sole 24 ore): a questi vanno aggiunti i nuovi acquisti e sottratti i partenti. Il totale dovrebbe avvicinarsi ai 250 milioni: ha tutto il sapore dell “all in”.
L’ossessione del triplete (colpa dell’Inter) ha condotto i bianconeri verso un rischio economico che già oggi porta la Juventus a ragionare sulle cessioni di Zaza e Lemina. Perché quest’anno è andata bene, numericamente, ma nei prossimi anni vincere anche in Europa sarà un obbligo, non farlo significherebbe fallire.

 

Loading Disqus Comments ...